L’ABC del Viaggio. La mostra alla Kunstbibliothek di Berlino

Per celebrare il suo 150° anniversario, la Kunstbibliothek di Berlino ha deciso di indagare il tema del viaggio attraverso la mostra The ABC of Travel, attiva fino a gennaio 2019.

Una grande esposizione che è essa stessa un viaggio di scoperta attraverso le numerose collezioni del museo e che riunisce opere di tutte le aree: architettura, arte del libro, fotografia, grafica, moda e design. L’intento è costruire un vero e proprio ABC del viaggio attraverso le epoche e le infinite testimonianze umane.




Nel XXI secolo viaggiare è diventato parte della vita di tutti i giorni. Il tema del viaggio, con la globalizzazione e l’avvento delle nuove tecnologie, è il soggetto prediletto della grande comunicazione di massa. Abbondano in ogni ambito racconti e suggestioni di viaggio, dai documentari alla letteratura di settore, passando per i blog e le innumerevoli gallerie di immagini sui social.

Ma l’uomo, da che si ha memoria, ha sempre viaggiato. La sete di conoscenza è forse, proprio la nostra peculiarità. Così il percorso della mostra allestita a Berlino parte da lontano, dai pellegrinaggi del Medioevo. Si passa poi alle spedizioni di conquista in epoca coloniale, fino ai Gran Tour dell’Ottocento. Si arriva, infine, all’epoca moderna, con i documentari, i reportage, le campagne pubblicitarie e le vetrine social prodotte dal grande movimento del turismo di massa.

L’ABC del viaggio. Percorso di visita

La mostra conduce lo spettatore attraverso un tour alfabetico del concetto di viaggio che viene sondato in tutta la sua complessità – da A per Album a Z per Ziel (destinazione).

B sta per Bericht (rapporto); qui troviamo rapporti di viaggio: dal resoconto di Jacques de Bourges della sua visita in Cina nel 1671 al diario di viaggio indiano di Melchior Lechter del 1912.

C sta per Cartografia; D per Dampfschiff (piroscafo) ed E per Eisenbahn (ferrovia): stampe e fotografie illustrano i collegamenti tra viaggio e mezzi di trasporto. Ancora, la N sta per Nazioni; qui troviamo i primi libri di costume nazionale e i fogli illustrati che dividono il mondo in tipi regionali.

La T sta per il turismo, mentre V per Virtual. Questa sezione presenta immagini di viaggio per proiettori di diapositive, stereoscopi e diorami – i precursori del viaggio virtuale.

Una sezione di lettura mostra, infine, anche come il viaggio abbia ispirato libri di artisti recenti: artisti concettuali, illustratori, fotografi e i designer che, in epoca contemporanea, (de)costruiscono i paesaggi che hanno attraversato, producendo impressioni ogni volta nuove e personali dal mondo che hanno conosciuto.

 

Per saperne di più Visita il Sito della Kunstbibliothek di Berlino




1 thought on “L’ABC del Viaggio. La mostra alla Kunstbibliothek di Berlino”

  1. Questa mostra mi attira troppo: è a Berlino (nel bene e nel male, Berlino per me è una calamita!) e parla di viaggi. E mi sa che io mi bloccherei davanti alla C di Cartografia: adoro le mappe, soprattutto quelle vecchie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.